SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO...

Visite guidate interattive condotte con la costante partecipazione dei ragazzi, che vengono invitati a intervenire e sono continuamente stimolati con domande e proposte di attività.

 

>>>SCOPRIRE TORINO – Tour del centro storico 34

Torino è grande, con mille volti e tante curiosità da scoprire… pensato soprattutto per le classi che non conoscono Torino, o per quelle che vogliono approfondire la sua storia e i piccoli o grandi cambiamenti subiti nel tempo, l’itinerario attraversa due millenni di storia all’interno del centro storico: si comincia dalla zona romana, con le Porte Palatine e i resti del teatro, per poi dirigersi al rinascimentale Duomo di San Giovanni Battista, ai palazzi del potere sabaudo e a quelli che videro nascere l'Italia, arrivando fino alla Mole Antonelliana.

Modalità: visita a piedi di circa 2 ore in cui i ragazzi verranno stimolati con domande e riflessioni, aiutati dall’osservazione di antiche piante e di immagini storiche della città a confronto con la realtà odierna

>>>CAPOLAVORI DELLA GALLERIA SABAUDA: DAL RINASCIMENTO AL SETTECENTO 29

La Galleria Sabauda, aperta nel 1832, è costituita dalle collezione d'arte della famiglia Savoia, a cui, nel corso dei decenni, si sono aggiunte importanti donazioni e acquisizioni, come i lasciti dei marchesi Falletti di Barolo e dell’industriale Riccardo Gualino. Tra le oltre 700 opere presenti nel museo, esposte in ordine cronologico in un nuovo e moderno allestimento, molte appartengono al periodo compreso tra il XV e il XVIII secolo e permettono di analizzare le diverse epoche artistiche nelle loro sfaccettature. Durante la visita, i ragazzi approfondiranno la conoscenza della pittura europea, mettendo a confronto i grandi maestri italiani con quelli stranieri.

Modalità: visita di 2 ore circa svolta in modo interattivo, stimolando i ragazzi a osservare e commentare le opere scelte e inquadrate storicamente dalla guida.

In alternativa al percorso completo, proponiamo visite tematiche incentrate sul Rinascimento, sul Manierismo e sulla pittura del Seicento, dai caravaggeschi alla ritrattistica di Van Dyck.

>>>TORINO BAROCCA 30

Torino è caratterizzata soprattutto dallo stile barocco, che dalla seconda metà del Seicento la rappresenta come capitale europea: nel centro storico si possono ammirare i capolavori degli architetti che hanno celebrato i fasti dei Savoia con opere originali ed eleganti. L'itinerario prevede una passeggiata dall'imponente piazza Castello all'elegante piazza San Carlo, passando per l'estroso Palazzo Carignano, dalla stupefacente cupola della chiesa di San Lorenzo alla luminosa navata di San Filippo Neri.

Modalità: visita a piedi di 2 ore circa.

In alternativa, proponiamo un itinerario più lungo e approfondito (di 3 ore o di un’intera giornata), con l’aggiunta della visita di una di queste residenze a scelta:

- PALAZZO REALE E ARMERIA REALE

- REGGIA E GIARDINI DI VENARIA REALE

- PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI

 

>>>TORINO 1800-1899: LE DUE ANIME DELLE CITTÀ 41

Il percorso è incentrato sulla Torino dell’800 e sulle sue contraddizioni: da un lato la città borghese e liberale, con i “salotti” dove si progettava la nuova Italia, l’atmosfera frizzante e moderna dei caffè e le sfavillanti feste di palazzo; dall’altra il lato oscuro del capoluogo piemontese, segnato da povertà, emarginazione e ingiustizia. Dopo una passeggiata tra i “palazzi del potere” e il centro aulico, l’itinerario si inoltra nei luoghi più significativi della vita dei poveri, dei malati, dei condannati a morte e di chi provava ad alleviarne le sofferenze, come la Confraternita della Misericordia, la marchesa Giulia Faletti di Barolo e il Beato Cottolengo.

>>>GAM - GALLERIA CIVICA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA 32

Una delle maggiori raccolte pubbliche italiane di pittura, scultura e grafica del XIX e del XX secolo ha riaperto le sue sale dopo un grande lavoro di progettazione e di riallestimento: la collezione permanente è suddivisa secondo quattro percorsi tematici che cambiano periodicamente, permettendo una sempre nuova scoperta delle collezioni e la possibilità di un'aggiornata analisi dei capolavori esposti. Tra i nuovi spazi visitabili ci sono anche la Wunderkammer, la "camera delle meraviglie" destinata a esporre una delle raccolte meno note e più cospicue possedute dalla GAM, quella dei disegni e delle stampe, e lo spazio GAM Underground Project dedicato ai giovani artisti.

Modalità: visita di 2 ore circa.

>>>TORINO IN GUERRA 33

Dall'8 settembre 1943 Torino diventa il cuore e la mente della resistenza armata su scala regionale, anche grazie ai tanti supporti logistici e ai luoghi di riunione sicuri: case private ed edifici pubblici come alberghi, ospedali, fabbriche, negozi, scuole, oratori, chiese e perfino l'Archivio di Stato. La visita guidata propone un percorso cittadino attraverso i luoghi della memoria legati alla seconda guerra mondiale nel centro storico: Palazzo Campana, Piazza Carlo Emanuele II e il ghetto ebraico, il Santuario della Consolata …

Modalità: visita a piedi di 2 ore circa.

All’itinerario può essere abbinata la visita del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino

>>>TORINO CONTEMPORANEA 31

Torino, in continua trasformazione, è considerata la città italiana dell'arte contemporanea, grazie alle istituzioni museali ad essa dedicate, note a livello internazionale, e ai tanti progetti di riconversione, a opera di grandi firme dell'architettura, di edifici storici o industriali dismessi.
L’itinerario conduce alla scoperta dell'evoluzione del complesso del Lingotto e delle avanguardistiche infrastrutture costruite in occasione dell'appuntamento olimpico del 2006.

Modalità: visita in bus e a piedi di 2 ore circa.

All’itinerario può essere abbinata la visita della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli nel complesso del Lingotto, allestita nello "scrigno" progettato da Renzo Piano. Oltre a preziose testimonianze del vedutismo di Canaletto e Bellotto, si possono ammirare due statue di gesso di Canova e dipinti di Tiepolo, Matisse, Renoir, Manet, Picasso, Balla e Severini.

>>>TARIFFE 35

Le tariffe delle nostre visite guidate sono calcolate su una classe composta da 23 ragazzi, e quindi suscettibili di variazioni a seconda del numero effettivo dei componenti.

- SERVIZIO FINO A 2 ORE (per la visita di un solo museo o Residenza Reale o per il solo giro città): 5,00 € a ragazzo

- SERVIZIO FINO A 3 ORE (per la visita di musei o Residenze Reali in abbinamento al giro città oppure per un giro città più approfondito): 6,00 € a ragazzo

- INTERA GIORNATA (2/3 ore la mattina + 2/3 ore al pomeriggio): 9 € a ragazzo

Le tariffe – in linea con quelle ufficiali approvate da Turismo Torino e provincia e dalle principali associazioni di categoria - si riferiscono esclusivamente all'onorario dovuto alla guida e sono comprensive della ritenuta d' acconto ed esenti IVA (art.10, comma 22 del d.p.r. 633/72 e succ. mod.). Le tariffe superiori a € 77,47 sono soggette a marca da bollo da € 2.

Le tariffe non comprendono gli ingressi nei musei e i percorsi in autobus privato.

Le tariffe citate si applicano a una visita con ricevuta o fattura intestata a uno degli insegnanti che accompagna il gruppo. In caso di necessità di fatturazione elettronica alla scuola alla tariffa sopra citata si dovranno aggiungere 10 € come contributo alla spese sostenute per l'emissione della fattura.

INFORMAZIONI E MODALITÀ DI PRENOTAZIONE

Gli itinerari qui riportati sono quelli più richiesti dalle scuole secondarie, ma non gli unici che conduciamo.
Visite ad altri importanti musei e residenze sabaude, nonché altre passeggiate tematiche, sono adatte anche al pubblico in età scolare. Sul nostro sito www.visi-to.it si possono visionare tutti gli altri percorsi.

Per concordare e prenotare una visita, ricevendo se necessario anche un supporto per le prenotazioni dei musei e consigli logistici per l'organizzazione pratica della gita o dell'uscita: info@visi-to.it

Dopo la prenotazione del servizio verrà richiesta una conferma scritta almeno 15 giorni prima della visita.